Solo un pazzo può
prendersi cura di un pazzo!

E' pazzia, ma c'è del metodo! (Shakespeare)

Don Milani nella mia vita, l'ipocrisia nella storia italiana, l'uso del terrorismo, le olimpiadi dei mancamentati

Come parlare in internet

Mi si deve scusare, non sono stato abituato a internet; un tempo, ai miei tempi, c’erano i libri. Mi hanno spiegato che sono prolisso. Cercherò di cambiare in telegrafico.

Don Milani nella mia vita

Don Milani è stato il mio maestro di Morale Politica. Qualche esempio: mi diceva che: ”Da quanto uno prende al mese si vede da che parte sta“ e Chi voglia svolgere attività che abbiano attinenza nel sociale (medici, insegnanti, giornalisti, preti,assistenti sociali, sindacalisti, giudici)  deve aver frequentato un Liceo particolare, Umanistico, in cui si insegni la storia non dando importanza a guerre o trattati ma alla sofferenza della gente, dove  si impari a parlare almeno due lingue straniere”. Inoltre: “C’è la classe dei lavoratori perché c’è la classe dei padroni. Finché ci sarà  la classe dei padroni ci sarà la classe operaia.

La divisione fra gli umani

L’umanità si divide fra: 1) chi sta bene se anche gli altri stanno bene e 2) chi sta bene anche se gli atri sanno male; fra questi ci sono quelli che stanno bene se gli altri stanno male

L’ipocrisia nella storia italiana

Guardando alla storia italiana da me vissuta devo dire che siamo stati governati dalla ipocrisia.

Invito alla prima meditazione: I sogni della Resistenza durarono poco più di un anno dalla  fine della guerra. Parri e Giustizia e Libertà non piacquero tanto alla DC quanto al PCI. 

( perso che ne riparlerò).

L’uso del terrorismo.

Sono un non violento, per cambiare il mondo  è necessaria l’intelligenza e tanta.

C’è però che scientemente usa il terrorismo per i propri scopi (ipocriti).Chi rompe vetrine, dà fuoco alle auto e sporca i muri sono delinquenti (ma anche chi da ordine alla polizia di non contrastare i delinquenti delinque ugualmente).Risulta che i servizi segreti statali furono implicati negli attentati  terroristici .A Genova si preferì fare bastonare inermi cittadini che democraticamente facevano la loro dimostrazione ma non si reagì come si doveva contro chi era vestito di nero (facevano paura?) O fare loro rompere e bruciare serviva a uno scopo?  In tale senso furono usate anche le “brigate rosse” (anche ciò fa parte della storia ipocrita).

Le olimpiadi dei mancamentati

Mi fanno piangere quei mancamentati, (lo dico da mancamentato), che fanno le “olimpiadi. Non ne hanno bisogno, hanno piuttosto la necessità di essere rispettati nei loro bisogni; poi uno può andare o no in bicicletta, può giocare come può col pallone, col fioretto, a pallacanestro e così via  ma per divertirsi e basta; altrimenti si vuol fare commiserazione (o ”invidia, invidia?)  per forza. Restano olimpiadi di mancamentati usate dai soliti ipocriti per i lori ipocriti scopi.

Mi ha fatto pietà, all’inaugurazione dell’expó, il tenore Bocelli  che ha una bella voce  ma non poteva essere messo a confronto con gli altri solisti di quel concerto. La musica sinfonica esige le eccellenze.  Altrimenti si  fa demagogismo e populismo di bassa lega.





© Blog personale di Giuseppe Fioravante Giannoni
Gli articoli vengono pubblicati senza una cadenza regolare.